Quizas.. Dell'amor perduto (confessione)

"Ho seguito la vicenda Cassano un po' in giro: sui forum della Roma, sui siti di informazione, anche a Bari, città che anche a me diede i natali.
credo sia vero quel che molti dicono. poteva essere gestita meglio questa situazione: credo la società debba col caso Cassano pagare l'ultimo dazio a una gestione sprovveduta e discontinua; credo anche che la stampa si sia divertita a dipingerlo come un delinquente, per farne notizia o solo per portarlo altrove.
Ad ogni modo, anche se tutto questo è vero, verissimo, penso che c'è un qualcosa di più che i grandi uomini sanno fare: quel margine di non banale, di straordinario che nelle mani di un chicchesia è solo chimera.questa situazione sì poteva finire soltanto così se non ci fosse stato, se non ci fosse un colpo di genio. E non con il pallone tra i piedi questa volta. Ma un atto di coscienza e amore profondo verso uno sport come il calcio che nei colori giallorossi trova ancora il suo cuore più romantico e disinteressato.
Se fosse stato, se fosse un grande uomo avrebbe potuto, potrebbe fare qualcosa di non preordinato dal medesimo contesto che nei mesi si è delineato. Stupire. Meravigliare con una scelta che avrebbe avuto il sapore della libertà e della passione.Non è stato, non è così.Antonio andrà via, tutti hanno sbagliato, forse.
Lui potrà dire: la situazione era tale da non esser sostenibile. Potrà trovare chi, per andare contro la città, la società o il capitano, gli darà ragione.
Io dico solo che non mi ha stupito. Nulla.
Potrò augurargli solo di capire in seguito cosa ha perso.Cosa non troverà nei titoli, nei soldi. Nella pacca falsa del suo prossimo allenatore. Nel tifo senz'anima di torino, che di "grandi uomini" se ne intende. Forse riconoscerà nei ricordi il senso di questi anni: una bandierina spezzata con un pestone che sapeva di furia genuina. e che mi fece ringraziare il cielo. perchè quella città disgraziata da cui entrambi veniamo, aveva davvero ospitato qualcosa di bello.
Mah.
Per me. Sarà uno come tanti altri. Tra poco, pochissimo.

Sempre e solo Forza Magica.

A. "

dal forum http://www.lupocattivo.org/topic.asp?TOPIC_ID=7025

3 commenti:

adriano68 ha detto...

mi viene da piangere al pensiero che antonio se ne vada, cioè non ci posso credere, io spero ancora nel miracolo, sono uno di quelli che lo ha sempre difeso, a spada tratta, in qualsiasi situazione, ma tu sai, come dice il buon marione, che a roma ci stanno dei giornalisti che sono delle serpi e se gli fai uno sgarro te la fanno pagare. cassano paga anche questo, oltre al suo carattere (che io trovo stupendo!)... no alla juve no... please...!!!

adriano68 ha detto...

ps. ho lasciato un commento sul thread del forum del bar dello sport, sono davvero onorato se vuoi che scriva qui sopra di calcio, fammi sapere

un abbraccio A.

momyone ha detto...

Cassano può essere (questo) Cassano solo a Roma... in qualsiasi altro posto (Torino in primis) tornerà ad essere solo uno che sa come tirar calci ad un pallone, no, non lo ameranno mai. D'altro canto (sono interista, antisportiva e cattivella, lo so) l'eventuale dipartita da Roma gli farà abbassare un po' la cresta... o, meglio, trasformare la spontaneità decisamente grezza che è in lui in qualcosa di migliore. Purtroppo, non a Roma... ;*)