Chi sbaglia... trova l'America!

«Ho sbagliato con Tesser ma anche con Arrigoni».
Alla fine sono arrivate, anche se in ritardo, le scuse del vulcan(lunat)ico ex-presidente (ma ancora proprietario) del Cagliari.
Tra ammissioni (bivalenti): «A volte sbaglio, come tutti. Ma, soprattutto, manco nella comunicazione. Così, pur avendo ragione, passo dalla parte del torto». Vedasi il caso Arrigoni. «Esatto. Se avessi voluto tenerlo, non sarebbe andato mai via. Perciò è ingiusto considerare Arrigoni un traditore».
Anche se i tifosi del Cagliari (me compreso) la pensano diversamente, considerando il ritorno dell'Arrigoni-smarrito, come un ultima spiaggia piuttosto alletante, vista la mancanza di panchine disponibili in serie A.
Il "Massimo" ex-presidente, prosegue dandoci ragione e anche torto... (non cambia mai!) «E hanno tutti i motivi. Ma sappiano che è tutto un equivoco».
Poi si passa al povero Tesser-smarrito e quel licenziamento (apparentemente) in fretta e furia, ma a parer mio abbondantemente premeditato... «Lo ammetto, è stata una mancanza di rispetto per l’ambiente. Ho sbagliato ad agire in fretta, ma Arrigoni fa al caso del Cagliari. Non me ne voglia Tesser: non ha colpe e l’ho trattato male».
Mi domando: Ma se il pubblico, i tifosi, non avessero manifestato il loro apprezzamente verso Tesser, il Nostro "umile" ex-presidentissimo avrebbe mai chiesto scusa???Infine si congeda con un messaggio agli "amati" tifosi..
«Io riparto per gli Usa con un messaggio ai tifosi. Siate pazienti con Arrigoni, è tornato per un atto d’amore verso tutti noi. Ha avuto anche offerte più allettanti in A, ma quando l’ho richiamato ha firmato in bianco»... ma quando maiiii.
"Intanto, parecchi tifosi hanno dato inizio ad una continua spedizione di mail al sultano del Bahrain, il quale più volte ha affermato di voler investire nel calcio italiano. Infatti non ha nascosto il suo interessamento verso l'acquisto della Fiorentina, reso ovviamente impossibile dall'amore e l'investimento economico messo in atto dai Della Valle. Ecco che gli viene chiesto di rivolgere il suo interesse verso Cagliari, squadra con grandi potenzialità, ma che necessità di nuova linfa e di un presidente che oltre la passione metta in campo anche un po' di euri! Chissà, visto l'esempio dell’Aga Khan (che qui in Sardegna ha trovato l’America) non ci faccia un pensierino."
Tornando al nostro amatissimo, chiude con la faccenda dei biglietti nominativi. «Devo fare ammenda anche su questo punto. Anch’io all’inizio ero contro i biglietti nominativi. Ma ora, vedendo anche i controlli che vengono fatti negli Usa, ammetto che noi italiani non osserviamo le regole. Che problema c’è a ritirare il biglietto un giorno prima?».
Già, che problema c'è?
Uno ci sarebbe: il caffè ormai è freddo!
Anche questo è il Bar dello Sport!

Articolo di Manuel (che ringrazio di cuore!)

3 commenti:

momyone ha detto...

Già... ma tanto a tutto ci si abitua, siamo italiani! Anche a un thermos di caffé in coda per ritirare il biglietto... o a spendere un po' di più e ordinarli on line, con consegna a domicilio. San Siro costa quanto La Scala ormai... e, sinceramente, un po' di differenza c'è. Sigh!
Penso anche, con infinita tristezza, ai figli affamati del mio amico "bagarino" di San Siro che, dopo anni di onesto lavoro nero, dovrà chiuder bottega. ;*)

manuel ha detto...

Grazie a te Antonio!
Un saluto a tutti!
Ho una news fresca fresca!!!

A due settimane dall'arrivo a Cagliari, Daniele Arrigoni ricompone la valigia e se ne va. Al suo posto, arriva Davide Ballardini.
La società, attraverso il suo sito internet ha dato notizia che è stato consensualmente risolto il rapporto tra le parti.
Alla base della decisione, presa dal tecnico di Cesena, ci sarebbero le ostili condizioni in cui è stato costretto a lavorare Arrigoni, che il giorno dopo l'arrivo a Cagliari fu pesantemente contestato ad Assemini durante una seduta d'allenamento.
A sostituirlo sarà Davide Ballardini, già contattato dalla società rossoblu.

E' o non è un ex-presidente da guinnes dei "primati" (e si capisce a quali primati alludo :))
Prime tre giornate di campionato, con tre allenatori differenti!!!

Questo è veramente FANTACALCIO.

Saluti!!!

Matteo F. ha detto...

Cellino? No comment. Non merita la squadra che ha e le gioie che gli ha regalato nelle ultime stagioni!

Biglietti nominali. Servono solo a Carraro per fare bella figura in Uefa. Per cosa? Organizzare gli europei 2012. stop. La sicurezza negli stadi non interessa a nessuno, non ci piglino in giro.
Chi fa i danni negli stadi saranno al massimo 40/50 persone. Volete dirmi che con tutte le telcamere che ci sono non sappiano già chi è sta gente?
Basterebbe punirli SUL SERIO quando fanno le loro belle trovate. La volta dopo ci pensano su 10 volte prima di fare ancora i vandali.