Nero limone


Che è accaduto.
La Roma ha passato il turno di UEFA
ma sinceramente non mi sembra sia
una notizia.
La partita era importante soprattutto per il prossimo futuro della Magica
ma inquieta. Una prestazione in cui gli angeli
hanno sopperito alle carenze degli uomini.
Comunque.
Bene così.

Ma è accaduto anche altro.
Agricola e Giraudo sono stati assolti in appello.

È limone.
Lento.
Nell'iride.

Ricordo Report, quando
mostrò un'inchiesta impressionante
rispetto al problema doping.
Tremende verità in pendenza
sulla coscienza della società più decorata
meno decorosa
dello stivale.
Commentare un'assoluzione dovrebbe essere
un atto di gioia: scoprire un uomo innocente
dovrebbe rasserenare, conciliare,
sollevare dall'inquietudine di un
mal
essere
diffuso.

Non è così.
Perchè. Sa di menzogna.

Limone
lento
strappa i capillari
dell'iride.
E i nervi
seccano. seccano.

Infine è accaduto.
Che Dabo
smentisse una dichiarazione contro il Fascismo.
Accade che si ignorino le Leggi Razziali
del nostro glorioso recente passato.
E si giochi a distinguere

le ombre dalle ombre.

Una sottile elastica
radiografia
della storia:
malato
condannato a morte
sceglie di non sapere

il cancro che gli si annida in petto.

Dabo smentirà la smentita?
Chi lo sa.
Intanto.

D'inchiostro
s'imbeve possente
il primo terribile
limone nero.
Nel viso.

E non vedo. Più.

Nulla.

A.

2 commenti:

momyone ha detto...

Caro Babbo Natale,
quest'anno avrei bisogno di un miracolo un po' speciale. Per favore, tramuta tutta l'EPO e quelle robe lì in alcool. Che almeno a qualcuno verrà tolta la patente di guida ;*)

il limone nero nell'occhio fa proprio male... sigh

Anonimo ha detto...

ciao! Ho visto il tuo commento su MD! Se vuoi puoi inserire il link del mio blog più aggiornato che è http://moonfly.splinder.com

Swee