Buongiorno, pietre (Precarietà 8.0)


buongiorno, buongiorno alle pietre

alle pietre storte
che hanno un lato solo
quello giusto per reggersi

alle pietre che si assolano serene
nell'inedia d'amore

alle pietre liscie
quelle levigate dal mare
e si avvicinano con discrezione

buongiorno alle pietre calde
quelle rosse o nere
alle pietre fredde quelle bianche
grigie verdi

alle pietre poste a memoria
che si chiedono perchè loro
perchè proprio loro

alle pietre cadute cadute da qualche parte
che ricominciano dal niente
da qualche altra parte intorno al niente

alle pietre affilate sporche sporche di sangue
ubriache sempre ubriache
o solo ferite mal curate

alle pietre piccole e alle pietre grandi
che non dormono per la paura
le une delle altre
che dormono nel desiderio
le une di essere le altre

alle pietre secche quelle pietre
di poche parole
non possono fiorire come
tutte le pietre
non possono fiorire nè appassire le pietre

e buongiorno alle pietre dritte
le pietre sane sempre a posto
le pietre dei muri le pietre dei
confini
pietre ingrate pietre condannate
a esser limiti a esser vittime

buongiorno a ogni pietra
a ogni pietra buongiorno
non si senta esclusa nessuna
che sia un giorno buono
per tutte le pietre del mondo.

A.

Nessun commento: