Ciao Agostino


Un'esplosione in cielo
che smette ogni respiro
coppie innamorate
nel giorno della festa
sul ponte aspettano
le mani del bambino
indugia fino all'ultimo
a difesa dai gran botti
senza riguardo
di spalle una donna
s'aggiusta le calze
oltre i vetri chi guarda
solo spera
nel perdono del sonno.


In memoria di Agostino Di Bartolomei, scomparso suicida il 30 Maggio del 1994.
Oggi, mentre il Calcio stenta a trovare giustificazioni,
la Nazionale era in campo civettuola.
E nessuno ha parlato di lui.
Forse è meglio così.

A.

1 commento:

manuel ha detto...

Nessuno ne parla, meglio così!
E' sicuramente più profondo il tuo ricordo, piuttosto che la spettacolarità di un minuto di silenzio nello "sport" dei giorni nostri.
Un abbraccio, manuel.