Venerdì pomeriggio


Venerdì pomeriggio.
Ancora qualcosa da dire qui al Bar.
Ascoltando un maledetto blues.
Non ho ancora collegamento a casa,
il Bar rimarrà vuoto per due giorni.
Ma lunedì sarò qui a guardare il mondo.


Nelle prossime settimane il barista dovrà scrivere e molto.
Molte cose di lavoro, troppe forse, ma il barista è fatto così.
Si lamenta sempre.


Di bello c'è.
Che come promesso sono deciso a riprendere a scrivere,
riprendere a scrivere dopo Marta.
Vuol dire avere la certezza di nuove domande
di parole rinnovate con la speranza
di capire qualcosa di più o soltanto. Qualcosa di diverso.


Non sarà un romanzo forse, o lo sarà in veste ulteriormente frantumata.
Chi ha letto Marta sa cosa intendo.


Penso comunque a una prosa più netta questa volta,
a racconti legati tra loro, organi di uno stesso corpo.
Basta con le anticipazioni. Il titolo a breve.
Il primo pezzo. A presto.


Inoltre. Di bello c'è.
Che per fine agosto, inizio settembre
al Bar dello sport diventerà una trasmissione radiofonica,
distribuita attraverso podcasting.


Grazie al grande Massimo Lanzi,
padre del palinsesto di PodcastRoma,
che mi ha offerto questa preziosa possibilità di dibattere
in viva voce sulla scrittura, sulla creatività
cercando di offrire i nostri migliori pensieri.
Grazie a Lupocattivo che con Massimo sta approntando lo spazio web
per ospitare e sviluppare il progetto cui saprà contribuire decisamente.


E grazie a tutti voi che qui venite a leggermi lasciandomi
sempre il desiderio di tornare a capire qualcosa di più, insieme.


Per questo ho un blog. Per questo scrivo.
E per questo continuo a sperare che ci sia qualcosa di buono.
Da difendere, da inseguire, da sognare.


A.

3 commenti:

enza ha detto...

Grazie :)

Luigi ha detto...

il tuo romanzo nn riesco aleggerlo perche scrivi complicato,forse l'altro scrivilo piu semplice:)

Luigi ha detto...

il tuo romanzo nn riesco aleggerlo perche scrivi complicato,forse l'altro scrivilo piu semplice:)